HOME LE SQUADRE SOCIETÀ RISULTATI NEWS CONTATTI

Bertocci Montaggi

Storia

Storia Atletico Piombino                                                                           


 

 

La società fu fondata nel 1921 con il nome di Unione Sportiva Piombino Calcio. Nel 1924, in occasione della fusione con un'altra associazione sportiva della città toscana, assunse il nome di quest'ultima, diventando Unione Sportiva Sempre Avanti; a partire da quell'anno, iniziò a giocare nel campionato di III Divisione, ottenendo poi la promozione per riforma dei campionati. Nel 1931, vincendo a Viareggio uno spareggio contro il Grosseto arrivò anche la I Divisione, l'odierna Serie C1. Una nuova riforma dei campionati, nel 1935, privò del posto in Terza Serie la squadra neroazzurra, che ottenne comunque un'immediata promozione nella neonata Serie C.  

     

Nel 1938, la Sempre Avanti terminò il campionato all'ultimo posto, retrocedendo in I Divisione; ma nell'estate di quell'anno, la società sportiva chiuse i battenti e l'avvento della seconda guerra mondiale impedì la creazione di una nuova squadra che potesse partecipare al Campionato Nazionale fino al 1945, quando vide la luce l'Unione Sportiva Piombino. Quelli a venire furono anni felice per la squadra toscana, sostenuta economicamente dall'industria siderurgica La Magona (oggi Arcelor). In pochi anni ottenne la Serie C e, al termine del campionato 1950-51, la Serie B.

Il Piombino ben figurò nel suo primo campionato di Serie B, (1951-52), nel corso del quale raggiunse l'apice della popolarità dopo aver battuto (3-1 allo Stadio Magona) la blasonata Roma, terminando la stagione al sesto posto, un un piazzamento al di sopra delle aspettative. Tuttavia nei due anni successivi  La Magona ebbe dei gravi problemi economici che portarono al licenziamento di oltre duemila operai. La crisi dell'acciaieria colpì così anche il Piombino, che dopo appena tre stagioni tra i cadetti ritornò in Serie C, retrocedendo all'ultima giornata del campionato 1953-54. Nel 1956 retrocesse anche dalla Serie C.

Da quel momento, l'Unione Sportiva non fece più ritorno nei campionati di vertice, ma disputò per lunghi anni i tornei minori. Nel 1996 fallì, e dalle sue ceneri nacque l'Associazione Sportiva Piombino.

Tuttavia, nel 2004, a causa di alcune controversie societarie, la Società fu totalmente rifondata, a partire dalle fondamenta, e grazie all’impegno del nuovo Presidente Roberto Ciompi nacque l’Atletico Piombino. La squadra nerazurra ripartì dalla Terza Categoria e ottenne la promozione  immediata in Seconda Categoria. Nella stagione  2006/07  Andrea Rossi subentrò a Ciompi nella veste di presidente nerazzurro. L'Atletico Piombino terminò al primo posto il campionato e guadagnò la promozione in Prima Ctegoria. 

Nel 2007 la guida della società nerazurra è passata nelle mani dell'imprenditore piombinese Massimiliano Spagnesi che ha dato vita a un progetto di rinnovamento basato sul rafforzamento dell'organico della prima squadra e sul rilancio del settore giovanile nerazzurro. Nell'estate del 2008 è nato il "Settore Educativo Formativo", un progetto che si propone di creare un ambiente in cui i piccoli calciatori possano divertirsi , crescere dal punto di vista sportivo, ma soprattutto apprendere i valori di base che rendano più consono l'avvicinamento allo sport. Il cambio di marcia nella gestione del settore giovanile è coinciso con un drastico rinnovamento della struttura di dirigenti e tecnici, che staranno a contatto con i giovani tesserati piombinesi. 

 

26/01/2012

Home page > SocietÓ > Storia
 
Andrea Rossi Official Web Site
P.I. 01474590492
 - Disclaimer - Powered by Mantra Multimedia

Andrea Rossi Official Web Site Athenex Immobiliare Santa Rita RTS Soluzioni di Gestione